Il%20consigliere%20della%20Divisione%20A
Papale.jpg

La Squadra

Francesco

Papale

Nato a Catania

il 29/03/1972

Professione

Manager

Carriera Sportiva

- 2008-2013 Harbour Augusta - C2
- 2013 Fonda l’Assoporto
- 2014 passaggio al Melilli. In 5 anni scala le categorie dalla C1 alla promozione
in A2 che arriva nel 2019, anno in cui la società cambia denominazione da
Assoporto Melilli a Città di Melilli Calcio a 5, che diventa #Terrazzadegliiblei nel 2020.
- 2019/2020 Papale porta il Melilli a chiudere al 1°posto il campionato di A2, a pari merito
col Rogit. Il COVID ferma il campionato e compromette la promozione in A del Melilli costretto
a cedere il passo proprio al Rogit, in virtù dell’unico scontro diretto giocato.
Alla rinuncia del Rogit alla massima serie, e attendendo una sacrosanta promozione d’ufficio in A,
il Melilli subisce la decisione della Federazione di seguire l’iter dei ripescaggi.
- Luglio 2020 - Il Presidente Papale decide di rinunciare alla richiesta di ripescaggio,
iscrivendo la squadra al Campionato di A2.

Far crescere il Futsal in termini di visibilità, perchè: ''Il nostro resta, senza confronti, lo sport indoor capace di regalare le più grandi emozioni''. Creare delle vere e proprie Cantere, gestite dalle società, perchè: ''E' arrivato il momento di investire sui nostri giovani, pensare e coltivare i talenti di casa nostra, senza necessità di guardare sempre oltre i confini nazionali''. Indirizzi chiari quelli del Presidente del Città di Melilli calcio a 5, Francesco Papale, candidato - per We For Futsal -  alla carica di delegato assembleare. Portare la sua esperienza, maturata sui territori, a servizio della Divisione, per inaugurare un nuovo corso. Ecco motivata la scelta di Papale di impegnarsi in prima persona. Con una esigenza necessaria. Ritrovare Autonomia, innanzitutto nella partecipazione diretta delle società al processo decisionale.  

Autonomia. Presidente, We for Futsal, ha sempre insistito sulla necessità di andare al voto. Ora, con la data delle elezioni acclarata, quanto lei crede sia importante per il Futsal e per le singole realtà,  riguadagnare una propria “Rappresentanza” e legittimare la propria forza all’interno della LND?
''Credo che l'Autonomia sia un argomento così serio ed importante che vada applicato in ogni 'Stagione'. Ma lo è ancor di più in questo momento storico, dove occorre essere rapidi nelle decisioni e nelle risposte da girare alle società. L'esempio evidente è nella gestione dell'emergenza Covid. Troppi ritardi in Divisione, a discapito esclusivo dei club. Ritardi evidenti e innegabili nel Protocollo anche rispetto a tutte le altre Federazioni, forti invece della loro Rappresentanza. Un gap che ha avuto ricadute oggettive ed incontrovertibili in termini di gestione. Ecco perchè ora è il momento che anche il Calcio a 5 riguadagni la sua sua Autonomia''

Presidente Papale, il Futsal quest’anno ha subito tutti i contraccolpi della pandemia che ha comportato ulteriori sacrifici per le società, come lei stesso sottolineava.  La squadra di #wff ha mostrato grande sensibilità verso questo tema fin da prima dell’inizio della stagione, inserendo nel suo programma paragrafi dedicati all’argomento.
Quale secondo lei il reale sostegno che potrebbe essere d’aiuto ai club visti gli impegni (economici/logistici) legati anche all’applicazione del Protocollo?

''Basterebbe avere un indirizzo chiaro. Sarebbe bastato averlo dall'inizio. Ragionare e magari farsi ''ispirare'' anche dalle altre categorie. Così non è stato e alla fine la confusione e i riflessi sui campionati sono stati evidenti. Anche i tentativi di migliorare il tiro non sembrano aver avuto i risultati sperati. Concretezza, servirebbe essere concreti nelle scelte. Come ad esempio, dirottare la seconda e la terza rata d'iscrizione proprio al capitolo emergenza, in modo da garantire la salute di tutto il sistema Futsal e tendere un aiuto concreto.


Parliamo di futuro del Futsal. Cambiare passo attraverso la scelta del confronto e della condivisione, puntando su formazione e professionalità ad ogni livello, volendo per sé per le società, trasparenza e legalità. Sono questi i punti essenziali per programma di We For Futsal.
Ecco, quali di queste priorità le hanno fatto scegliere la squadra di #wff e capire che Antonio Dario fosse la persona giusta per guidare la Divisione?


''Antonio è senza dubbio la persona giusta. Presentabile innanzitutto, con un background culturale importante, con una lunga esperienza nel calcio a 5 di cui conosce problemi ed ambiente e che sopratutto offre in maniera chiara ed affidabile un percorso da seguire, per dare nuova luce a questa Disciplina. Questo mi ha convinto. Certo, che con Antonio Dario Presidente e il supporto della sua squadra, questo sport possa crescere in termini di visibilità, credibilità e impatto''.

We For Futsal

#WFF

info@weforfutsal.com

  • Fb
  • IG