• Fabiana Di Nardo

ANCORA 40': LA SERIE A TRA VERDETTI E ATTESE

Rincorsa, aggancio, sorpasso e primo posto. La regular season ha il suo leader. Ed è ancora Pesaro. L’Italservice di Fulvio Colini piazza l'ennesima prova di forza, battendo in rimonta l’Acqua e Sapone nel recupero di campionato ed ottenendo la garanzia del primato con una giornata di anticipo rispetto alla fine del torneo regolare.


Lacrime amare, invece, quelle della Cdm Genova, che - con la sonora sconfitta nella gara di recupero con la Feldi - saluta il massimo campionato. Un congedo doloroso ma che non frena le ambizioni del club del presidente Fortuna, nè ne compromette i piani. Ad un giorno dal triste epilogo, la risposta dei liguri è affidata ad un comunicato ufficiale. Rilancio e subito pianificazione del futuro. “ Come detto la programmazione del futuro da parte della società prosegue, a spron battuto, con la certezza di lavorare per costruire una grande CDM. In quest'ottica siamo orgogliosi di annunciare il rinnovo del contratto con il "diamante di Cobà", Michel Fernando Sviercoski!”. Genova guarda avanti, guarda oltre e lancia un preciso segnale di chiarezza sugli obiettivi prossimi, a partire dal rinnovo di Sviercoski. Bene così!


A 40’ dalla fine della regular season, il campionato offre un quadro chiaro ma non definitivo. Verdetti acclarati ma molto ancora da definire. Il primo posto di Pesaro, la retrocessione di Cdm e Colormax, la certezza della prima squadra che giocherà il play-out (l’Aniene) ed ancora le otto che si giocheranno le finali scudetto. Ma con quale ordine, con quali abbinamenti?!

A 40’ dalla fine della regular season, il campionato offre un quadro chiaro ma non definitivo. Verdetti acclarati ma molto ancora da definire. Il primo posto di Pesaro, la retrocessione di Cdm e Colormax, la certezza della prima squadra che giocherà il play-out (l’Aniene) ed ancora le otto che si giocheranno le finali scudetto. Ma con quale ordine, con quali abbinamenti. Insomma, quale sarà la griglia definitiva?! Il quadro resta ancora incerto. Avanzano ipotesi, ma si naviga a vista aspettando le gare del prossimo sabato, tutte in contemporanea alle ore 18.





Fondamentali gli incroci tra Colormax e Feldi, la gara tra Sandro Abate ed Aniene ed ancora la sfide Padova-Mantova e Ostia-Cmb Matera. Sarà corsa a tre tra Petrarca, Feldi e Sandro Abate per decidere dal quarto al sesto posto. Tutto ancora in bilico. Ognuna delle tre, artefice del proprio destino.


L’ostacolo più difficile tocca - probabilmente - proprio alla squadra del presidente Morlino. Mantova deve solo vincere per conservare il lumicino della speranza di salvezza. Dovrà tentare il tutto per tutto contro una Berardinello avvelenata dopo “l’esclusione” dalle finals e decisa a conservare il suo quarto posto in classifica. Ed anche la vittoria potrebbe non bastare al Saviatesta. Occhi accesi su Ostia, col Todis atteso dall’impegno col Cmb Matera chiamato a vincere per avere la certezza del settimo posto a discapito del Catania (ottavo ed impegnato con l’Acqua e Sapone). Dovrà vincere anche la Feldi Eboli. Per gli uomini di Riquer obiettivo già fissato. I tre punti contro una Colormax senza più nulla da raccontare. Dovrà provare a centrare il successo anche l'incerottata Sandro Abate. Batista dovrà ancora rinunciare a Jonas. Mancheranno anche Kakà e Bagatini per squalifica, resta in forse Nicolodi. Eppure, per gli irpini, non esiste altro risultato che il successo. Due su due in questa stagione con l'Aniene. E ora di calare anche il tris contro la formazione capitolina.

Sarà corsa a tre tra Petrarca, Feldi e Sandro Abate per decidere dal quarto al sesto posto. Tutto ancora in bilico. Ognuna delle tre artefice del proprio destino.

Fiato sospeso e grandi attese. E' l'ultima di un campionato sorprendente che continua a regalare colpi di scena. Tra sospensioni, contagi, quarantene, rinvii e recuperi, la stagione che si appresta a chiudere, resta la più affannata della storia. Eppure, sempre avvincente. Sembrava impossibile si potesse arrivare alla fine. Esaurire tutte le giornate sospese. Portare a termine la competizione. Ed invece, tra mille difficoltà, si è arrivati in coda. Ancora 40'. Per gli ultimi verdetti e prima che la scena apra ai play-off. Signori! E' lo spettacolo del Futsal.


Fabiana Di Nardo

per We For Futsal




61 views