• Fabiana Di Nardo

MOTORI CALDI, IN PISTA PER I PLAY-OFF


Si scaldano i motori. Ultimi giri di warm up prima che il semaforo sancisca lo start della post season. Otto in pista. In prima fila, Italservice Pesaro, Acqua&Sapone e Came Dosson. Un passo più indietro Syn-Bios Padova, Feldi Eboli e Sandro Abate Avellino. Chiudono Meta Catania e Cmb Matera.




Lotta, fino all’ultimo giro della stagione regolare, per guadagnare il miglior piazzamento nella griglia di partenza. Conferma il quarto posto il Petrarca, ruba la scena, ai vicini di casa di Avellino, l’Eboli che si piazza quinta, relegando gli irpini (sconfitti dall’Aniene in casa all’ultima giornata) in sesta posizione. Solo conferme sul podio, con Pesaro in testa ed a seguire i pescaresi di Scarpitti e la Came di Rocha. Sulla bandiera a scacchi, sorpasso della Meta Catania ai danni del Cmb che chiude da ottavo.

Classifica cristallizzata e abbinamenti play-off decisi. Sarà Pesaro - Matera; Acqua&Sapone - Catania; Came Dosson - Sandro Abate; Petrarca - Eboli.

A giocarsi lo spareggio per non retrocedere saranno - invece - Saviatesta Mantova e Aniene.


Classifica cristallizzata e abbinamenti decisi. Sarà Pesaro - Matera; Acqua&Sapone - Catania; Came Dosson - Sandro Abate; Petrarca - Eboli.

Si parte il prossimo sabato, con gara uno del primo turno. Si gioca al meglio delle tre gare, con il jolly dell’eventuale gara tre in casa della migliore classificata che avrà - ovviamente – il vantaggio di giocare, in campo amico, anche il match del debutto.



Pesaro resta la favorita. La prova di forza dimostrata prima in Coppa Italia poi nel recupero con l’Acqua&Sapone ne alza sensibilmente le quotazioni. Ed a condire il tutto, arriva anche il rinnovo contrattuale per Colini, ufficializzato dalla società e festeggiato con grande soddisfazione dallo stesso tecnico. “Meritarlo anno dopo anno”, ha così commentato Colini sui suoi social pubblicando la foto della firma.


Il roster di Scarpitti ha invece necessità di ritrovarsi. Di gambe ma soprattutto di testa. A rischio, in caso di “fallimento” nella corsa scudetto, potrebbe finirci proprio il tecnico ex Cmb, già sulla graticola e ad un passo dai saluti. In casa Came il passaggio del turno è obiettivo non solo fissato ma “preteso” con ostinazione dopo la delusione nelle finals. Dalla sua i veneti potranno contare sulla carica del tecnico fresco anch’egli di rinnovo (contratto fino al 2024 per Rocha) e su un super Vieira (capocannoniere del torneo regolare con 38 gol), che vorrà confermarsi leader sotto porta anche nella post season. Di contro una Sandro Abate ancora incerottata ma decisa a dire la sua in questa prima storica passerella nella finali scudetto. A suonare la carica il capitano Massimo Abate. “Alle spalle il campionato, siamo pronti e determinati a ben figurare”. Avvincente anche il confronto Padova-Eboli, con i campani che vorranno confermare quella leadership guadagnata a Rimini.



Arriva anche il rinnovo contrattuale per Colini, ufficializzato dalla società e festeggiato con grande soddisfazione dallo stesso tecnico. “Meritarlo anno dopo anno”, ha così commentato Colini sui suoi social pubblicando la foto della firma.


Tutto pronto. I motori sono caldi. Squadre ai nastri di partenza. Lo spettacolo degli spareggi scudetto alle porte. Pronostici aperti ed adrenalina che cresce. La stagione pronta a vivere la sua fase più calda e regalare ancora emozioni e - perchè no - colpi di scena.


Fabiana Di Nardo

per We For Futsal




60 views